Serie A1, Società

Ultimi secondi ancora fatali: la Roma cade a Salerno

R.N. Salerno – Roma Nuoto 12-11 (3-2, 4-3, 3-1, 2-5)

Come accaduto sabato scorso, gli ultimi secondi di gara sono fatali alla Roma Nuoto, che perde 12-11 a Salerno. A 14” dalla fine è Parrilli a regalare i 3 punti ai suoi, dopo una partita dai tre volti. Nella prima metà regna l’equilibrio, poi nel terzo tempo la R.N. Salerno mette il turbo e chiude 10-6. L’ultimo parziale è tutto di marca giallorossa, grazie alla grande vena di Tartaro e Camilleri, ma non basta. Di nuovo una beffa nel finale per la Roma, chiamata a rialzarsi contro il fanalino di coda C.C. Napoli già sabato 30 novembre al Foro Italico.

La cronaca

L’avvio di partita è equilibrato. Faraglia prima, capitan Lapenna poi rintuzzano le offensive dei padroni di casa, come sempre pronti a dare battaglia sul proprio campo gara. Da subito si capisce che sarà una partita fisica e ricca di espulsioni. Il primo tempo finisce 3-2.

Il secondo parziale si apre con la rete del pareggio di Paskovic, 3-3. Poi si va sull’altalena: un gol per parte fino al 5-5 di De Robertis, poi la Rari Nantes Salerno piazza un mini break di 2-0. Cuccovillo e Elez portano le squadre al cambio campo sul 7-5.

Il mini break diventa maxi nel terzo tempo. I padroni di casa vanno a segno altre tre volte consecutivamente: la rete del 10-5 di Scotti Galletta sembra mettere la parola fine su una partita dal finale scontato. Ma Innocenzi ci crede ancora e realizza prima della fine del tempo la rete del meno 4.

Nel quarto periodo la Roma si accende, finalmente. Camilleri, Ciotti e Tartaro portano gli ospiti sul 10-9, Elez segna ancora, ma di nuovo Camilleri e Tartaro (tripletta, ndr) ammutoliscono la Simone Vitale: è 11-11 a poco più di un minuto dalla fine. Ma la sorte nell’ultimo periodo sembra divertirsi a prendere in giro la squadra capitolina, di nuovo beffata negli ultimi secondi del match. Parrilli fa esplodere di gioia il suo pubblico e regala al Salerno una vittoria pesantissima.

“Peccato, lasciamo per strada ancora dei punti che secondo me meritavamo”, commenta il deluso allenatore della Roma Nuoto Roberto Gatto. Che poi continua: “Paghiamo nuovamente un terzo tempo in cui siamo stati troppo molli e abbiamo subito il loro gioco. Poi siamo stati bravi a riprenderla, ma nonostante il grande sforzo siamo stati puniti all’ultima azione. Non facciamo drammi, continuiamo a lavorare per farci trovare pronti nelle prossime importanti partite”.

R.N. Salerno: Santini, M. Luongo 2, Gandini 1, Sanges, Scotti Galletta 1, Gallozzi, Tomasic 2, Cuccovillo 2, Elez 3, Parrilli 1, Fortunato, Pica, Taurisano. TPV: Matteo Citro.

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, Graglia, F. Faraglia 1, Voncina, Tartaro 3, Camilleri 2, Paskovic 1, M. Lapenna 1, De Robertis 1, Spione, Innocenzi 1, Piccionetti. TPV: Roberto Gatto.

Superiorità numeriche: R.N. Salerno 4/15 + 2/2 rigori, Roma Nuoto 4/14 + 1/1 rigori.

Arbitri: Ercoli e Nicolosi.

 

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.