Serie A1, Società

Serie A1, domani al Foro si recupera Roma Nuoto-Trieste

Dopo due rinvii, Roma Nuoto-Pallanuoto Trieste si giocherà mercoledì 17 febbraio, ore 20:00, al Foro Italico. Avrebbe dovuto essere la prima giornata della serie A1 2020/21, il 7 novembre scorso. Rinviata per delle positività al Covid-19 nel Trieste, la partita è stata spostata al 27 gennaio. Ma il virus si mette di nuovo di mezzo, mettendo paura stavolta la Roma Nuoto. La gara che avrebbe dovuto aprire il girone B, lo chiuderà.

Il match è importante: decreterà chi tra giallorossi e alabardati approderà al girone d’élite E e chi, invece, scivolerà nel gruppo G, quello dove ci si gioca la salvezza. Per entrare nelle migliori otto, la Roma Nuoto deve vincere di sei gol. La seconda fase del campionato inizierà già tra una settimana, il 24 febbraio, con gli anticipi che riguarderanno le tre italiane impegnate in Champions League. Tutte le altre torneranno in acqua sabato 27 febbraio. 

La Roma Nuoto è ferita. Questo maledetto virus – proprio dopo l’ultimo rinvio del match – non ha dato pace ai giallorossi. Ci si aspettava più comprensione da parte della Federazione, alla quale avevamo chiesto una settimana in più di allenamento prima di giocare. In altre occasioni quest’opportunità era stata concessa, stavolta no. Ma andiamo avanti lo stesso. Logicamente, contro Trieste la squadra non potrà essere al completo. Ma chi scenderà in vasca darà il massimo per raggiungere una vittoria che sarebbe fondamentale anche per dare una scossa al morale del gruppo.

«Veniamo da un periodo molto complesso», confessa l’allenatore della Roma Nuoto Mino Di Cecca. Che continua: «Abbiamo avuto praticamente due quarantene quasi consecutive, non possiamo essere al top fisicamente. In più, mettiamoci anche che la squadra non gioca una partita a 33 metri – nemmeno un’amichevole – da quella contro il Brescia. Questo rende molto difficile poterci valutare alle porte di questa sfida importantissima».

Ancora coach Di Cecca: «I ragazzi, però, sanno che devono giocare anche per Massimo (Tafuro, ndr). In questo momento è ai box, sta migliorando e ci segue sempre regalandoci preziosi consigli. Ho preso in consegna la squadra a inizio settimana scorsa: abbiamo lavorato bene, possiamo migliorare ancora tanto. Di sicuro faremo la nostra partita, sperando che i ragazzi riprendano subito le misure del campo i tempi di gioco adatti a questi livelli».

Andrea Esposito

Ufficio Stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.