Giovanili, Under 20 Roma Nuoto

Roma Nuoto U20, finale amaro. Scudetto al Napoli

Roma che peccato. C’è amarezza nel finale di stagione del campionato nazionale Under 20. Non sono bastati i 4 tempi regolamentari per decretare i Campioni d’Italia, sono serviti i tiri di rigore. A spuntarla è stata la Canottieri Napoli, a cui vanno i complimenti per la vittoria. Premio speciale per il giallorosso Francesco De Michelis che si aggiudica con grande merito il titolo di miglior portiere della Manifestazione.
Quello che è andato in scena in un Foro Italico strapieno è stato un bellissimo spot per la pallanuoto. 
Organizzazione perfetta della Roma Nuoto che ha ospitato insieme alla Federazione Italiana Nuoto l’evento che ha riscosso gran successo e i complimenti da parte di tutti. La società presieduta da Nicolò Cristofaro è ormai riconosciuta come un’eccellenza della pallanuoto nazionale. In soli 10 anni di vita è a lottare con società blasonate e storiche, i risultati ne sono la testimonianza. Ogni anno la crescita è costante, il progetto giovani va avanti senza soste, le sconfitte come sempre sono analizzate e serviranno da stimolo per fare sempre meglio. La Roma Nuoto c’è e ha voglia di continuare a stupire.
La cronaca della finale.
A sbloccare la gara è la Roma Nuoto con Enrico Calcaterra che realizza un perfetto contropiede. Pareggia la Canottieri con Tartaro in superiorità numerica. Avanti Roma con Michele De Robertis con un gran tiro dalla distanza. Si chiude così il primo parziale.
Nel secondo tempo pareggio e sorpasso dei napoletani, siamo 2-3. Ancora Calcaterra in superiorità numerica a segnare e dare il pari. Vantaggio Canottieri con Anello. Prima della fine del parziale arriva il gol del pari di De Robertis con un gran tiro, è 4-4.
Nel terzo tempo vanno nuovamente avanti i campani con Del Basso. Il pari non si fa attendere e arriva dal braccio caldo di De Robertis che trasforma un tiro di rigore. Tartaro porta nuovamente avanti la Canottieri. Pari e sorpasso Roma. Prima segna il centroboa Andrea Narciso con una bella girata dalla sua posizione e poi realizza Francesco Faraglia con una sventola dalla grande distanza che si va ad infilare all’incrocio dei pali, gran gol. Si chiude così il parziale, siamo 7-6.
Nel quarto tempo la Canottieri pareggia e va nuovamente avanti con Di Martire. A 30 secondi dalla fine Alessio Navarra ruba palla in difesa, riparte alla sua maniera, serve un assist a capitan Ludovico Moroni che realizza il gol del definitivo pareggio.
Serve la roulette dei rigori per decretare il vincitore. La Roma sbaglia tre tiri di rigore, la Canottieri Napoli uno solo e si aggiudica l’incontro.

Ai 13 lupi giallorossi vanno gli applausi per una stagione vissuta da grandi protagonisti.

Le parole del tecnico Massimiliano Fabbri: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi, gli faccio i complimenti. Giocare queste partite non è semplice. Le vince chi sbaglia meno, purtroppo noi abbiamo commesso qualche errore più di loro e abbiamo perso. Faccio i complimenti alla Canottieri e al tecnico Enzo Massa per l’ennesima vittoria. Ringrazio tutta la gente che è venuta a sostenerci, vedere il Foro Italico pieno è stato un bello spettacolo. Ringrazio la società che come sempre ci mette nelle migliori condizioni per lavorare e ha organizzato alla perfezione questa manifestazione. Sono amareggiato per il risultato finale ma molto fiero di quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo. Siamo in continua crescita e sono convinto che il futuro ci riserverà tante soddisfazioni”.
“Fiero ed orgoglioso di questi ragazzi e di tutto lo staff tecnico” le prime parole del Direttore Generale giallorosso Giampaolo Grilli, che poi aggiunge:”Mi dispiace per i ragazzi, vederli piangere mi ha commosso. A fine partita ho fatto i complimenti ad ognuno di loro, sono stati bravissimi. Hanno vissuto una stagione incredibile, perdere ai rigori lascia ancora più amaro in bocca però questo è lo sport e lo accettiamo. Faccio i miei complimenti ai ragazzi e ai tecnici della Canottieri Napoli per la vittoria. Analizzeremo anche questa sconfitta e ripartiremo per fare sempre meglio. Per alcuni dei nostri ragazzi si aprono le porte delle nazionali giovanili, per altri conclude qui la stagione, mentre gli Under 17 da mercoledì saranno impegnati nelle Final8 a Genova, a cui faccio un grosso in bocca al lupo. Tutto questo a testimonianza del grande lavoro svolto dai ragazzi, dallo staff tecnico e da tutta la società. Lasciamo le chiacchiere agli altri, noi facciamo i fatti. I risultati ci danno ragione e continueremo sulla strada intrapresa. Come diciamo spesso, la Roma Nuoto c’è, è viva e ha voglia di continuare a migliorarsi”.
Il tabellino dell’incontro
AS ROMA NUOTO – CANOTTIERI NAPOLI 9-11 (2-1;2-3;3-2;1-2)(1-3)
Roma Nuoto: De Michelis. De Santis, Faraglia 1, Moroni 1, Pistola, Navarra, De Robertis  3 (1 rig.), Serio, Calcaterra 2, Giacomozzi, Narciso 1, Taraddei, Pinci. TPV Massimiliano Fabbri.
Canottieri Napoli: Rossa, Del Basso 1, Zizza, Ruocco, Confuorto 1, Cerchiara, Di Martire G., Anello 1, Maccioni 1, Di Martire M. 1, Vitullo, Tartaro 2, Baldi 1. TPV Massa.

Arbitri: Carmignani e Colombo.
Delegato: Trovò.
 
Superiorità numeriche: Roma Nuoto 3/6 + 1/1 rigore, Canottieri Napoli 6/9.
 
Sequenza rigori: Moroni parato, Cerchiara gol, Pistola gol, Tartaro parato, Narciso parato, Baldi gol, Calcaterra parato, Maccioni gol.
Share

Comments are closed.