Serie A1, Società

Roma Nuoto, sabato il derby con la Lazio per la supremazia cittadina

Sabato 15 maggio nella Capitale sarà giorno di derby. Un po’ prima di quello calcistico – in programma all’Olimpico alle 20:45 – il Foro Italico sarà teatro di Lazio Nuoto-Roma Nuoto. Alle ore 15:00, le due squadre romane si sfideranno con umori opposti, ma con la stessa voglia di vincere. I biancocelesti sono affamati di punti salvezza, i giallorossi vogliono confermare la superiorità dimostrata all’andata. Di certo, sarà una grande partita.

Come detto, la Lazio Nuoto è ancora, fortemente invischiata nella lotta per non retrocedere. La vittoria contro la Florentia ha dato nuova linfa a una squadra in sofferenza di gioco e di risultati. Tra l’altro, regalando anche il vantaggio di differenza reti negli scontri diretti con i toscani. In ogni caso, i ragazzi di coach Claudio Sebastianutti sanno che per salvarsi dovranno fare punti, senza sperare in un filotto negativo dei diretti rivali. Il clima, ad ogni modo, è rovente: di certo ci aspetta una battaglia.

In casa Roma Nuoto, invece, è alto l’entusiasmo per la matematica permanenza in serie A1, raggiunta con ben tre giornate di anticipo. Un finale di stagione da giocare con più serenità è il giusto premio ad un’annata vissuta tra mille difficoltà, ma che si sta concludendo con tanta soddisfazione. Di sicuro, la voglia di vincere non mancherà: il derby è una partita che a livello mentale si prepara da sola. I giallorossi, guidati come sempre da capitan De Michelis, lotteranno fino a fine maggio per conquistare più punti possibili.

Queste le parole dell’allenatore della Roma Nuoto, Massimo Tafuro: «Vogliamo vincere questo derby. Ho visto un po’ di rilassatezza nei ragazzi dopo il traguardo raggiunto contro il Metanopoli ed è una cosa che non mi piace. La mentalità di un atleta agonista deve essere quella di prevalere sempre e di vincere in ogni partita. Sono stato giocatore e capitano della Lazio, ho allenato quasi tutti i ragazzi che giocano lì: sarei il primo a essere dispiaciuto per una loro retrocessione. Ma noi giocheremo la nostra gara, come abbiamo sempre fatto, nel rispetto nostro e di tutti gli avversari. Ne va della regolarità del campionato. Da qui a fine mese – come ho detto anche subito dopo la vittoria di sabato scorso – giocheremo per chiudere a 21 punti».

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.