Serie A1, Società

Roma Nuoto, momento nero. Arriva la sconfitta contro Posillipo

Prosegue il momento negativo della Roma Nuoto. I giallorossi perdono al Foro Italico 6-3 contro il Posillipo.

Si chiude nel peggiore dei modi il girone d’andata per i ragazzi di Roberto Gatto, che oggi sono sembrati i lontani parenti di quelli ammirati ad inizio stagione. Tanti gli errori commessi in una gara giocata con poca intensità e che gli ospiti hanno fatto loro con merito ma con il minimo indispensabile.

È mancato completamente il furore agonistico alla squadra capitolina. Quel carattere e quella determinazione che sono stati il marchio di fabbrica nelle prime 9 giornate di campionato, che hanno permesso di conquistare un bottino cospicuo di 12 punti. 
Ora sembra essersi inceppato qualche ingranaggio, soprattutto a livello mentale. È aumentata la paura di sbagliare, il pallone non gira più veloce come prima e le braccia sono dei macigni da spostare. Le prove deludenti ne sono la conseguenza. Nulla è perso. Vietato mollare. Il tempo per ritrovarsi c’è tutto, le qualità pure, staff tecnico e atleti dovranno compattarsi per venir fuori da questa situazione. La massima serie è stata conquistata con tanti sacrifici e non si dovrà mollare senza lottare su ogni pallone, fino all’ultima partita.
Sabato i giallorossi saranno impegnati nella difficile trasferta di Busto Arsizio contro la BPM Sport Management.
La cronaca. La partita la sblocca il Posillipo trasformando un tiro di rigore. Prima della fine del parziale segnano ancora gli ospiti che si portano sul 2-0.
Nel secondo tempo vanno ancora in rete i napoletani con due reti consecutive. Arriva finalmente la rete della Roma per mano di Jordan Camilleri con una bomba dalla distanza. Allo scadere allunga il Posillipo che si porta al riposo lungo avanti 5-1.
Nel terzo tempo non si segna.
Nel quarto tempo Posillipo ancora a segno prima che i capitolini, grazie ad una piccola reazione, accorcino le distanze per rendere il passivo meno negativo. Le reti portano la firma del centroboa Michele Lapenna che segna con una bella giocata ai due metri e di
Vjekoslav Paskovic che trasforma la prima superiorità di tutto l’incontro.

Roma Nuoto-Posillipo 3-6

(0-2, 1-3, 0-0, 2-1)

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, Faraglia, De Santis, Camilleri J. 1, Spione, Camilleri S., Paskovic 1, Lapenna M. 1, De Robertis, Africano, Innocenzi, D’ascoli. All. Gatto R.
Posillipo: Sudomlyak, Kopelaidis 1, Di Martire M. 2, Silvestri, Picca, Di Martire G., Marziali, Rossi 1 (1 rig.), Papakos, Scalzone, Manzi 2, Saccoia, Negri. All. Brancaccio.
Arbitri: L. Bianco e Brasiliano.
Superiorità numeriche: Roma Nuoto 1/9, Posillipo 2/6.
Note: Rossi (P) espulso per tre falli nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Paskovic (R) e Africano (R) nel quarto tempo.
Share

Comments are closed.