Serie A1, Società

Roma Nuoto, il derby va alla Lazio: i biancocelesti vincono 13-8

Lazio Nuoto – Roma Nuoto 13-8 (0-2, 4-3, 5-3, 4-0)

Una Roma Nuoto spenta e apparsa svuotata di grandi motivazioni perde 13-8 il derby con la Lazio Nuoto. I giallorossi partono bene, difendendo alla grande i pali di capitan De Michelis e si portano avanti nel punteggio. Poi, dalla metà del secondo tempo (5-8, ndr) si spegne la luce: i biancocelesti spingono sull’acceleratore, la Roma esce dalla partita e non riesce più a riprenderla in mano. Vince – con merito – chi ha dimostrato più voglia di portare a casa i 3 punti.

La cronaca

Parte forte la Roma Nuoto. Prima segna De Robertis, poi Francesco Faraglia: 0-2 e giallorossi avanti. La seconda metà del primo tempo regala poche emozioni, tanto nuoto e diverse conclusioni sbagliate. Capitan De Michelis – come al solito – risponde sempre presente quando è chiamato in causa: si va 0-2 al primo riposo.

Il secondo parziale è tutto un botta e risposta tra le due squadre. Narciso suona la carica per i biancocelesti, 1-2. Faraglia risponde in extra player, 1-3. Il centroboa ex Roma segna ancora, ma subito dopo Spione mette dentro, di nuovo in situazione di superiorità: 2-4. La Lazio non ci sta, Colosimo e uno scatenato Narciso trascinano le aquile sul pari. A pochi secondi dall’intervallo lungo, è però ancora Faraglia a portare avanti la Roma Nuoto: 4-5. 

L’inizio del terzo tempo è l’ultimo sprazzo di grande Roma. Nikola Vavic allunga per i giallorossi, Leporale accorcia, ma prima Ciotti e di nuovo Vavic portano i giallorossi sul 5-8. Questo sarà il massimo ma ultimo vantaggio della squadra di Massimo Tafuro, che non troverà più la via della rete. Antonucci, Leporale, Caponero e Vitale su rigore portano la Lazio avanti per la prima volta, 9-8.

La Roma Nuoto – già salva matematicamente – non c’è più. Nel quarto periodo, i biancocelesti vanno in gol altre quattro volte, fino al definitivo 13-8 con cui si chiude l’incontro. Per i giallorossi,  dopo un inizio incoraggiante, più di quattordici minuti effettivi di gara senza gol: è un dato su cui riflettere e che di certo non farà felice coach Tafuro. C’è ancora da lavorare per chiudere al meglio la stagione nelle ultime due partite di campionato rimaste.

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, Vavic M., Faraglia F. 3, Faraglia P., Voncina, De Robertis 1, Vavic N. 2, Boezi, Casasola, Spione 1, Tartaro, Maiolatesi. TPV: Massimo Tafuro.

Lazio Nuoto: Soro, Ferrante 1, Colosimo 1, Bobbi, Vitale 2 (1 rigore), Provenziani, Caponero 2, Antonucci 1, Leporale 3, Narciso 3, Maddaluno, Tarquini, Moscardelli. TPV: Claudio Sebastianutti.

Superiorità numeriche: Lazio Nuoto 1/3 + 1/1 rigori, Roma Nuoto 2/4.

Arbitri: Castagnola e Brasiliano.

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.