Società

La Roma Nuoto e Marco Gallo si salutano

È una scelta di vita e lavorativa quella che divide le strade della Roma Nuoto e di Marco Gallo, videomaker e responsabile comunicazione della società negli ultimi sette anni. Sette, come i colli della splendida città che ha ospitato Marco per tanto tempo e che presto lo porterà a tuffarsi in nuovi ambiziosi progetti. Ecco le sue parole:

“Lavorare per la Roma è stato un motivo di grande orgoglio, sono stati sette anni meravigliosi. Avevo come obiettivo quello di raccontare la pallanuoto e mostrarla con gli occhi di chi l’ha vissuta da sempre. Purtroppo non sono riuscito a fare tutto ciò che realmente volevo. Avevo ancora molto da dare a questo sport, ma chi lo gestisce e dovrebbe far crescere, non ha voluto vedere il potenziale di ciò che ho realizzato in questi sette magnifici anni. Per questo sono e sarò sempre grato alla Roma Nuoto e voglio dire a tutti un grande Grazie. Loro mi hanno capito, supportato e sopportato: questo ci ha dato grandi soddisfazioni e risultati in tempi record. Lascio la Roma per motivi personali: il coronavirus ha fatto danni enormi a livello economico e questo mi porterà lontano dallo sport per un po’. Ma non credo molto negli addii: spero in un arrivederci in giorni migliori per me, per la Roma Nuoto e per la pallanuoto”.

Questo, invece, il saluto del presidente Nicolò Cristofaro: “Questa notizia è un grande dispiacere, Marco fa parte della nostra società da sette lunghi anni. Siamo cresciuti insieme e insieme abbiamo scritto delle pagine bellissime della nostra storia. Marco ha saputo raccontare al meglio ogni cosa: le gioie, le emozioni e anche le sconfitte, in modo assolutamente veritiero e dignitoso. Sottolineo, tra i tanti, il suo documentario sulla promozione (A1 passo da te, ndr) arrivato fino al cinema: questo è l’emblema del connubio tra la Roma Nuoto e Marco Gallo. A nome di tutta la società, ringrazio Marco per il suo lavoro, per le sue doti umane ancor prima che professionali. Fa e farà sempre parte della nostra famiglia: speriamo che sia solo un arrivederci e non un addio. Le porte della Roma Nuoto saranno sempre aperte per lui, a simbolo della nostra gratitudine”.

A nome di giocatori e tecnici passati e presenti, della società e di tutti i nostri tifosi. Per tutte le volte che ci hai stupito e regalato emozioni rese eterne dalle tue opere d’arte. Per la persona che sei e sei stato in questi sette anni. Semplicemente grazie, Marco: sempre un passo avanti.

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

 

Share

Comments are closed.