Serie A1, Società

Roma Nuoto, a Palermo per rialzare la testa

Non c’è troppo tempo per pensare alla sconfitta casalinga contro la Sport Management, si torna subito in acqua. La Roma Nuoto è chiamata subito al riscatto domani 26 ottobre nella piscina del Telimar Palermo. I siciliani, neo promossi in serie A1, sono l’unica squadra ancora a zero punti in questo strano campionato: la voglia di muovere la classifica tra le mura amiche sarà sicuramente tanta. Proprio per questo i nostri ragazzi dovranno smaltire al più presto le scorie dell’ultima partita e concentrarsi il più possibile per conquistare punti importanti per la permanenza nella massima serie e proseguire il loro percorso di crescita.

Il Telimar Palermo, allenato da Ivano Quartuccio, è una squadra di qualità, condita da diverse buone individualità e giovani di livello. Il portiere Washburn, ex della gara, è uno dei nuovi acquisti del presidente Giliberti, insieme, tra gli altri, a Zammit e Draskovic. Ma occhio anche al montenegrino Saric e agli intramontabili Di Patti e Lo Cascio, marcatore, attaccante e centroboa che hanno trascinato il Telimar alla promozione nell’ultima stagione di A2.

In casa Roma Nuoto, come detto sopra, capitan Lapenna e compagni dovranno essere bravi a cambiare soprattutto la mentalità con cui sono scesi in acqua nel turno infrasettimanale contro la Sport Management. Da migliorare anche la percentuale di realizzazione su uomo in più – meno del 20% contro i lombardi – e la fase difensiva, spesso penalizzata anche da una cattiva gestione del pallone in avanti. Ma la sensazione è che la squadra di coach Roberto Gatto sia incappata nella classica giornata storta contro un avversario di per sé superiore in tutti i fondamentali di questo sport. Niente drammi, quindi: si vola a Palermo per ripartire il più forte possibile.

Queste le parole dell’allenatore Roberto Gatto nell’immediata vigilia del match: “Partiamo per Palermo con tanta voglia di riscatto. La partita con la Sport Management non è andata come volevamo, abbiamo sbagliato molto, ma siamo consapevoli di dover riprendere la marcia di questo campionato così come l’abbiamo iniziata. Ho visto i ragazzi concentrati e con una gran voglia di riscattare la sconfitta di mercoledì. Partiamo per Palermo quindi con fiducia, ma anche con la consapevolezza di andare a incontrare una squadra che si è rinforzata molto e che in questo inizio di campionato ha fatto molto bene, nonostante non abbia raccolto risultati. Sarà un test difficile, ma sono contento di affrontare una partita tosta dopo quella di mercoledì: potremo così testare il nostro livello di preparazione sia come singoli che come squadra”.

 

Andrea Esposito

Share

Comments are closed.