Serie A2, Società

Roma devastante! Sconfitto il Padova, ora testa alla Finale!

La Roma Nuoto vola in finale e lo fa con grande merito e per il terzo anno consecutivo. I giallorossi con una prova superlativa bissano il successo di Gara 1 e a Padova battono i padroni di casa 13-5, chiudendo così la serie.
I ragazzi di Roberto Gatto giocano una gara perfetta, vanno avanti, tengono i nervi saldi quando gli avversari provano in ogni modo a rientrare e chiudono in crescendo il match.
Oggi si festeggia ma da domani la testa andrà subito a Gara 1 della finale Play Off, in programma Sabato 16 Giugno alle ore 19.30 al Foro Italico. Per sapere chi sarà l’avversario bisognerà aspettare la vincente di gara 3 tra Bologna e Latina.
La cronaca. Il primo tempo è contratto. Il risultato lo sblocca il difensore Claudio Innocenzi. Roma raddoppia grazie a Steven Camilleri in superiorità numerica. Prima della fine del parziale Padova accorcia le distanze, è 1-2.
Nel secondo tempo la Roma accelera e se ne va. Segna ancora Innocenzi che trasforma un tiro di rigore. I padroni di casa accorciano è 2-3 a quel punto i giallorossi allungano definitivamente. Prima segna capitan Roberto Africano con uno splendida palombella. Seguono i gol del
centroboa Michele Lapenna, del classe 1998 Enrico Calcaterra, e due reti di uno scatenato Innocenzi e si va al riposo lungo sul punteggio di 2-8.
Nel terzo tempo va in rete ancora il bomber maltese Camilleri in superiorità numerica. Segna il terzo gol il Padova ma allunga il classe 2000 Andrea Narciso. Prima della fine del parziale i padroni di casa realizzano due reti consecutive portando il risultato sul 5-10.
Nel quarto tempo la Roma allunga di nuovo realizzando tre reti consecutive. Il primo a segnare è ancora Innocenzi che sigla la sua quinta rete di giornata. Segue Camilleri che fa tris e chiude definitivamente il centroboa Lapenna.
“I ragazzi sono stati straordinari” le parole di Roberto Gatto che poi aggiunge: “Hanno fatto una partita di grandissima intensità e carattere. Con una maturità incredibile. Vanno fatti tanti complimenti a tutti loro. La cosa che mi fa più piacere è che cresciamo e miglioriamo partita dopo partita, siamo sempre più consapevoli dei nostri mezzi. Oggi festeggiamo ma da domani la testa andrà subito a sabato prossimo. Ci prepareremo al meglio per continuare il nostro percorso. Non sapremo fino a mercoledì chi sarà il nostro avversario ma è lo stesso, come abbiamo fatto tutto l’anno lavoreremo principalmente su noi stessi poi penseremo agli altri”.
PLEBISCITO-ROMA NUOTO 5-13 (1-2, 1-6, 3-2, 0-3)
Roberto Plebiscito: Destro, Segala, Tosato, Cecconi, Savio, Barbato 1, Gottardo 1, Robusto, Zanovello, Jovanovic, Rolla 1, Conte 2, Tomasella. All. Fasano W.
Roma Nuoto: De Michelis, De Santis, Faraglia, Moroni, De Robertis, Navarra, Camilleri 3, Innocenzi 5 (1 rig.), Lapenna 2, Calcaterra 1, Africano 1, Narciso 1, Pinci. All. Gatto.
Arbitri: Bianco e Schiavo.
Superiorità numeriche: Plebiscito 5/10, Roma Nuoto 6/13 + un rigore.
Note: ammonito Fasano (tecnico P) nel secondo tempo. Usciti per limite di falli Cecconi (P) e Navarra (R) nel quarto tempo. Espulso Robusto (P) per linguaggio offensivo nel secondo tempo.
Situazione gare: 2-0 per la Roma Nuoto (Roma nuoto in finale)
Share

Comments are closed.