Serie A1

Roma beffata sul finale, al Foro vince il Civitavecchia

Sconfitta amara per la Roma Nuoto nella quarta giornata del campionato di Serie A2, che chiudeva la prima fase di stagione prima dello stop natalizio. Tra le mura amiche della Piscina dei Mosaici i giallorossi hanno ceduto di misura al Civitavecchia, capace di imporsi in uno sprint finale con il punteggio di 14-13.

Partita sempre punto a punto, con i giallorossi mai in svantaggio per tutta la durata del match, ma incapaci di piazzare l’affondo decisivo che avrebbe messo al sicuro il risultato.

Gli uomini di Roberto Gatto restano dunque a 4 punti, e approfitteranno della lunga sosta natalizia per affinare gli schemi e lavorare sotto ogni aspetto per farsi trovare pronti alla ripresa, con il derby contro la Vis Nova in programma il 13 gennaio alle 16.30 al Foro Italico.

Presente oggi sugli spalti il presidente del CONI Lazio Riccardo Viola, da sempre grande amante della pallanuoto e tifoso giallorosso. 

La sfida odierna è stata anche l’occasione per coniugare sport e solidarietà. La Roma Nuoto sostiene infatti l’AIL, Associazione Italiana contro le leucemie – linfomi e mieloma ONLUS. Presente al Foro Italico lo stand per la vendita di stelle di Natale e pandori solidali.

La cronaca. La Roma parte forte volando sul 2-0 con le reti del capitano Roberto Africano e del maltese Stevie Camilleri. Dopo una rete del Civitavecchia, i giallorossi tornano a spingere sull’acceleratore con un’altra rete di Camilleri e il gol firmato dal giovane – classe 1998 – Enrico Calcaterra, che vale il 4-1. Prima della sirena, però, gli ospiti si rifanno sotto con due reti consecutive. Il primo parziale si chiude sul 4-3.

In apertura di secondo tempo arriva il pareggio del Civitavecchia, ma la Roma risponde con due reti consecutive siglate da Camilleri ed Innocenzi. Dopo un’altra rete degli ospiti, è ancora il bomber Camilleri a riportare la Roma sul +2. Il secondo tempo si chiude dopo un’altra rete del Civitavecchia, fissando il risultato sul 7-6 alla sirena.

In avvio di terzo tempo arriva il pareggio degli ospiti, ma la Roma risponde con la quinta rete di Camilleri, che trasforma un tiro di rigore conquistato dal centroboa Lapenna. Roma ancora avanti con il secondo gol odierno di capitan Africano, ma il Civitavecchia resta a contatto (9-8). La Roma si porta in doppia cifra grazie al giovane – classe 1999 – Alessio Navarra, chiudendo il parziale sul 10-8. 

Il quarto tempo si apre con due reti consecutive degli uomini di Pagliarini, ma c’è ancora la mano di un inarrestabile Camilleri, alla sesta rete odierna, che vale l’11-10. Africano raggiunge la tripletta riportando i suoi sul +2. Il Civitavecchia non si arrende e trova il nuovo pareggio, ma la Roma risponde con la seconda rete di giornata di Navarra, a segno in superiorità. Sul finale, però, gli ospiti ottengono il sorpasso decisivo, infilando due gol e approfittando di una superiorità. La sfida si chiude con il punteggio di 13-14. 

“Come avevo detto ai ragazzi in settimana, il Civitavecchia è una squadra che non molla mai” il commento del tecnico Gatto. “Si tratta di un gruppo abituato a lottare e a soffrire e mi aspettavo una partita punto a punto. Devo dire che l’arbitraggio ha concesso un po’ troppo ai nostri avversari in termini di aggressività sul perimetro. È un campionato così, ogni partita sarà complicata. Ora affronteremo la pausa con lo stesso spirito di sempre. Lavoreremo molto sia sotto l’aspetto fisico che sotto quello mentale, per crescere dobbiamo andare avanti step dopo step”.

“Oggi siamo partiti abbastanza bene, anche se abbiamo subìto un po’ troppo il loro pressing, con un arbitraggio a loro congeniale” sono invece le parole del capitano Roberto Africano. “Non dobbiamo però cercare giustificazioni, perché il Civitavecchia è venuto a Roma per fare la sua partita e l’ha fatta bene. Complimenti a loro e da lunedì, senza alibi, torneremo a lavorare. Questa prima parte di stagione ci deve far capire tante cose. La squadra è cambiata molto e abbiamo bisogno di tempo per trovare i giusti meccanismi di gioco. Ora avremo un mese per allenarci duramente: lo spirito non sarà dei migliori, perché quattro punti in classifica per una squadra come la nostra sono pochi, ma siamo all’inizio della stagione e dobbiamo metterci sotto a lavorare”.

 

ROMA NUOTO – NC CIVITAVECCHIA 13-14

ROMA NUOTO: Pinci, De Santis, Faraglia, Moroni, De Robertis, Navarra 2, Camilleri 6 (1 rig.), Innocenzi 1, Lapenna, Calcaterra 1, Africano 3, Narciso, Giacomozzi. All. Gatto

NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula, De Rosa 1, Bogdanovic 2, Pagliarini, Minisini 1, Greco, Romiti, Castello 6, Checchini 2, Caponero 2, Mancini. All. Pagliarini

Arbitri: Chimenti e Dantoni

Note. Parziali 4-3, 3-3, 3-2, 3-6. Spettatori 150 circa. Espulsi: Pagliarini, tecnico della NC Civitavecchia e Lapenna (R) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli De Robertis (R), Calcaterra (R), Muneroni (C) e Iula (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma Nuoto 6/14 + un rigore, NC Civitavecchia 5/15.

 

Share

Comments are closed.