Serie A1, Società

La Roma Nuoto vola a Trieste e cerca l’impresa per la salvezza

Sabato 12 dicembre, piscina Bruno Bianchi di Trieste, ore 18:00. Luogo e orario dell’appuntamento con una bella fetta di salvezza per la Roma Nuoto. Sconfitta con la corazzata Brescia alle spalle, per i giallorossi è la volta di tastare la forza della Pallanuoto Trieste. Tra rinvii vari, quella di domani sarà solo la seconda partita del girone B di questa serie A1 spezzettata dal Covid-19 e l’esordio assoluto per gli alabardati.

Tante le incognite, quindi, per la squadra di Daniele Bettini, uscita però sicuramente rinforzata dal mercato estivo. Come scritto nella presentazione della partita ancora non giocata al Foro Italico, la Pallanuoto Trieste ha confermato in blocco il roster dello scorso anno, impreziosendolo con pedine di assoluta qualità. Il difensore Buljubasic, arrivato dall’Olympiakos Pireo, e i due ex R.N. Florentia Razzi e Bini arricchiscono, infatti, ancor di più un organico già di valore.

I quindici giorni di lavoro trascorsi dalla sconfitta di Brescia sono serviti alla Roma Nuoto per integrare meglio i nuovi arrivi. I fratelli Vavic, già protagonisti alla Mompiano, vogliono confermare quanto di buono fatto vedere all’esordio, così come tutta la squadra. I giallorossi di Massimo Tafuro stanno bene, consapevoli del proprio valore e di quanto sarebbe importante per la classifica strappare punti in questa difficile trasferta.

«Quella di sabato è una partita importante, sia per noi che per loro», commenta l’allenatore della Roma Nuoto Massimo Tafuro. Che continua: «Il Brescia è, sulla carta, una squadra fuori portata per entrambe. Noi e il Trieste ci giocheremo in due gare l’ingresso ai gironi di élite e, quindi, una tranquilla salvezza. In queste settimane di lavoro ho visto tanta attenzione nei ragazzi, volontà, cattiveria e cura degli aspetti tecnico-tattici. Giocare poco non aiuta, ma abbiamo tanta voglia di far bene».

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.