Giovanili, Società, Under 14 Roma Nuoto, Under 16 Roma Nuoto

La Roma Nuoto vince il VII torneo Città di Perugia

La Roma Nuoto vince il VII torneo Città di Perugia, piazzandosi prima nella classifica generale davanti a Lazio Nuoto, Zero9 e Libertas R.N. Perugia. Come da formula della manifestazione, il risultato finale deriva dai punteggi di arrivo delle due categorie partecipanti. L’U16 ha vinto e convinto durante tutto l’arco dei tre gironi, battendo la Lazio in finale per 13-5. L’U14, invece, non è riuscita ad andare oltre il quarto posto, uscendo sconfitta dalla finalina contro i padroni di casa per 15-13.

Oltre i risultati e i commenti tecnici che lasciamo ai nostri allenatori, teniamo a ribadire ancora una volta quanto occasioni del genere siano necessarie alla crescita dei ragazzi. Purtroppo, le notizie che arrivano dalle autorità competenti non sono confortanti. Ma come si può praticare uno sport agonistico senza competizione e confronto? Come si può giocare a pallanuoto senza disputare partite? Il torneo appena concluso ha dimostrato che lo sport può andare avanti, facendo rispettare regole precise a chi di regole e rispetto è educato a vivere da anni.

Un sentito ringraziamento alla Libertas Rari Nantes Perugia e a Luca Bartocci, per la precisa quanto temeraria organizzazione dell’evento. Abbiamo bisogno di coraggio per affrontare questo momento, ma anche di persone coraggiose. Ci auguriamo che il mondo della pallanuoto, e dell’informazione a esso legata, possa dare il giusto risalto a questo torneo. Simbolo dello sport che non molla, dei giovani entusiasti di confrontarsi, divertirsi, faticare: di giocare a pallanuoto.

Queste le parole dell’allenatore della Roma Nuoto, Davide Grilli: «Per quanto riguarda la categoria U14, è inutile nasconderci, il torneo appena concluso ci ha indicato che siamo indietro sotto tutti i punti di vista. Dobbiamo lavorare tanto per migliorare, sia l’aspetto tecnico che quello atletico. Ma oggi, al di là del risultato, la cosa davvero importante è stato il ritorno alla normalità. È stato semplicemente emozionante tornare a giocare. L’augurio, quindi, è solamente che ci diano la possibilità di continuare ad allenarci. Il resto non ci spaventa, non ci risparmieremo per migliorarci ogni giorno».

«Ho partecipato a diverse edizioni di questo torneo», inizia l’allenatore U16 della Roma Nuoto, Maurizio Gatto. Che continua: «Quello di quest’anno è stato senza dubbio il più complesso di tutti, per l’attenzione degli organizzatori, dei tecnici delle società e degli atleti nel rispettare scrupolosamente tutte le norme anti Covid-19. Ma questo non ha tolto nulla alla parte sportiva. A nome di tutto lo staff tecnico presente al torneo, dico che siamo soddisfatti dell’esperienza fatta e del valore che essa ha avuto per i nostri atleti. Ringrazio la società Libertas R.N. Perugia e Luca Bartocci per l’impegno profuso e la professionalità».

La Roma Nuoto ha portato al torneo ben cinque membri del suo staff tecnico. Oltre ai già citati Grilli e Gatto, presenti anche il ds Massimiliano Fabbri, Andrea Manzo e Mino Di Cecca. Proprio all’allenatore dell’U18 giallorossa lasciamo la chiosa finale: «La vittoria o la sconfitta non sono state tanto importanti quanto il ritorno a giocare, il vivere i momenti precedenti alle partite, il valutare i miglioramenti giorno dopo giorno. I ragazzi hanno bisogno della quotidianità. Speriamo che presto non ci tolgano l’allenamento, oltre che le partite. Stiamo mettendo tutta l’attenzione possibile per evitare il contagio. Il rischio c’è, ma c’è anche il rischio dell’abbandono. Spero si possa trovare la giusta soluzione, sempre nel rispetto della salute di tutti».

 

Andrea Esposito

Ufficio stampa Roma Nuoto

Share

Comments are closed.