Serie A1

Finali Playoff. Gara 2 è del Torino, si torna al Foro per la “bella”

Niente da fare. Come nelle semifinali contro il Lavagna, la Roma non riesce a far sua la trasferta di Gara 2 delle finali playoff contro il Torino, rimandando l’esito della serie alla “bella” in programma sabato alle 19 al Foro Italico.
Dopo aver conquistato la vittoria in Gara 1 per 19-18 ai tiri di rigore, nella trasferta a Torino i giallorossi si sono arresi con il punteggio di 10-9, subendo la rimonta dei padroni di casa, costretti ad inseguire nei primi due tempi del match, ma capaci di ribaltare il punteggio nel finale.
La cronaca. La Roma parte in volata e si porta subito al comando con la rete di Luca Fiorillo in superiorità numerica. Il Torino non finalizza un attacco con l’uomo in più grazie ad una buona difesa giallorossa, mentre la Roma sfrutta un’altra superiorità con Gabriele Letizi, siglando il 2-0. Sul ribaltamento di fronte arriva la prima rete dei padroni di casa, ma gli uomini di Fiorillo tornano sul +2 grazie ad una realizzazione del giovane Ludovico Moroni – classe 99 – in superiorità. Il primo parziale si chiude sull’1-3.
Dopo una superiorità sprecata dai giallorossi, il Torino riacciuffa il pareggio mettendo a segno due reti consecutive. La Roma non ci sta e torna in vantaggio grazie ad uno splendido gol di Alessio Navarra da fuori, che chiude il secondo periodo sul 3-4.
In avvio di terzo tempo i padroni di casa ritrovano il pareggio. Il gioco si fa più confuso da ambo le parti: la Roma si sblocca con la seconda rete odierna di Navarra, autore di una splendida palomba che beffa il portiere di casa, ma il Torino ritrova subito il 5 pari in superiorità. Ancora Roma con la rete di Alessandro Faiella e ancora Torino per il nuovo pareggio, ma allo scadere del parziale i padroni di casa sfruttano i diversi errori sotto porta dei giallorossi e firmano il primo vantaggio del match, portandosi sul 7-6 che chiude il terzo tempo.
Nell’ultimo quarto c’è ancora la mano del giovane classe 99 Alessio Navarra – protagonista di una prestazione da incorniciare – a portare la Roma sul 7-7 sfruttando una doppia espulsione degli avversari, ma i piemontesi tornano in gol con l’uomo in più. I giallorossi riconquistano la parità approfittando di un rigore messo a segno da Faiella, ma i padroni di casa siglano subito il 9-8 in controfuga. A meno di un minuto dalla fine, il Torino firma la rete del 10-8, decisiva per la vittoria. A nulla vale il gol di Luca Fiorillo allo scadere, che chiude la sfida sul 10-9.
“Sono orgoglioso del modo in cui i ragazzi hanno interpretato la gara oggi” le parole del tecnico Mario Fiorillo. “A larghi tratti abbiamo realizzato nella maniera migliore tutto ciò che avevamo preparato. Rimane l’amarezza per una sconfitta maturata sostanzialmente tra la fine del terzo tempo e l’ultimo parziale. Da domani si torna a lavoro per limare gli errori odierni e preparare la finalissima nel migliore dei modi. La sconfitta di oggi deve essere uno stimolo per sabato. Mi aspetto un Foro Italico pieno come non mai, il pubblico dovrà aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo”.
TORINO 81 – ROMA NUOTO 10-9 (serie 1-1)
Torino 81: Rolle, Mantero, Cranco, Azzi, Maffè, Oggero, Seinera 4, Vuksanovic 3, Lauria, Loiacono 1, Aldi, Giuliano, Presciutti D. 2. All. Aversa S.
Roma Nuoto: Washburn W., De Michelis, Faraglia, Fiorillo L. 2, Gianni, Navarra 3, Spione, Moroni 1, Lapenna M., Obradovic, Africano, Letizi 1, Faiella 2 (1 rig.). All. Fiorillo L.
Arbitri: Brasiliano e Pinato
Note: parziali 1-3, 2-1, 4-2, 3-2. Usciti per limite di falli Maffè e Giuliano (T) e Gianni e Obradovic (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino 8/14, Roma 8/16 + un rigore. Spettatori 900 circa.
Share