Nuoto, Società

La campionessa di nuoto Federica Vitale nuovo dirigente responsabile del settore natatorio giallorosso

Dai podi delle grandi competizioni internazionali alla Roma Nuoto. Un’altra stella dello sport entra a far parte della grande famiglia giallorossa, con un incarico di grande prestigio.
La campionessa di nuoto Federica Vitale assumerà il ruolo di dirigente responsabile del settore natatorio giallorosso, che vanta già come Manager il grande Renzo Trulli, tecnico per anni alla guida delle nazionali di nuoto.
Specializzata nelle distanze più lunghe, l’atleta romana – classe 83 – ha raccolto le più grandi soddisfazioni in carriera nel nuoto di fondo. Medaglia d’argento nella 10 km ai Mondiali di Montreal del 2005, Federica è tornata sul podio iridato davanti al suo pubblico di casa, nella 25 km, ai Mondiali di Roma 2009.
“Sono molto felice di iniziare questa nuova avventura con la Roma Nuoto” ha ammesso Federica, che andrà a curare tutti gli aspetti organizzativi del settore natatorio giallorosso, dai tesseramenti ai diversi meeting organizzati dalla Roma. “La società è guidata da due presidenti Under 30, Nicolò Cristofaro e Luigi Grossi, e questo è un aspetto molto importante. Al giorno d’oggi è raro trovare in Italia società così giovani, con una mentalità moderna”.
“Siamo lieti di accogliere Federica nel nostro staff” ha dichiarato il Manager giallorosso Renzo Trulli. “E’ un passo necessario per la crescita del settore natatorio della Roma”.
Da ex campionessa di livello mondiale, Federica potrà dare anche qualche suggerimento tecnico ai giovani giallorossi. “Sarò felice di seguire gli allenamenti e le gare dei ragazzi, nel gruppo ci sono molti emergenti con grandi possibilità di crescita e spero di poter essere di supporto ai tecnici per seguire il loro cammino”. Sperando, un giorno, di poter aprire le porte anche al suo grande amore, il nuoto di fondo. “Mi piacerebbe molto, il fondo è ancora considerata una disciplina minore, ma ci sono molte possibilità di sviluppo. Con le recenti soddisfazioni degli azzurri alle Olimpiadi ha avuto un grande sviluppo, speriamo di vederlo crescere ancora”.
Share