Interviste

A tu per tu con… Giampaolo Grilli, direttore generale A.S. Roma Nuoto

Per il secondo anno consecutivo la prima squadra ha chiuso il girone d’andata con il titolo di campioni d’inverno del girone sud. Qual è il bilancio dopo questa prima metà di stagione?

Chiudiamo imbattuti il girone d’andata e questo non avviene per caso. Stiamo disputando una grande stagione e partire con l’obiettivo della promozione è sicuramente un grande stimolo, ma al tempo stesso un peso difficile da gestire per i ragazzi. Il lavoro svolto dallo staff tecnico, proprio per tenere sempre alta la concentrazione e l’intensità, è fondamentale. Le squadre che ci troviamo davanti, come è giusto che sia, cercano sempre di giocare al massimo, ed è normale incontrare delle difficoltà, con dei piccoli passaggi a vuoto, poi brillantemente superati. Il primato è assolutamente meritato. Sappiamo bene che questo non significa nulla, siamo solo a metà del percorso.

 

Una squadra creata per vincere.

La formazione allestita è di grande valore, con giocatori di categoria superiore, ma vorrei ricordare che in questa squadra giocano stabilmente quattro ragazzi Under 17 e un Under 15. Abbiamo uno dei roster con l’età media più bassa del campionato. L’apporto dei più giovani è risultato determinante in più di un’occasione. La loro crescita è esponenziale: il merito è dello staff tecnico che lavora quotidianamente con i ragazzi, che ha il coraggio di buttarli in acqua in qualsiasi situazione, ma anche dei giocatori più esperti che li aiutano infondendo in loro tranquillità e sicurezza. Chiaramente i risultati sono anche merito dell’impegno con il quale i ragazzi affrontano ogni allenamento. La forza di questo gruppo è proprio la coesione che si è creata tra tutti.

 

Per quanto riguarda il settore giovanile, qual è il bilancio di metà stagione?

Un primo bilancio non può che essere positivo. In alcune categorie stiamo andando oltre ogni più rosea aspettativa. Lo staff tecnico sta svolgendo un lavoro incredibile. I ragazzi seguono con grande partecipazione e i risultati sono evidenti. Stiamo crescendo, il nostro obiettivo è centrare le fasi finali dei campionati in tutte le categorie.

 

La Roma punta molto sulle giovanili, un settore in continua crescita.

Sì. Quest’anno, considerando solo la pallanuoto, abbiamo quasi 150 tesserati. Partecipiamo a 9 campionati giovanili e disputeremo quasi 200 incontri. I numeri sono in assoluta crescita, c’è una richiesta sempre maggiore di far parte della Roma Nuoto. Cerchiamo di dare a tutti le migliori possibilità per lavorare e crescere.

 

E cresce anche il progetto Roma Academy…

E’ un progetto fondamentale, sul quale rivolgiamo molte delle nostre energie. La volontà è quella di allargare la base su cui ricercare i campioni del domani. Abbiamo già organizzato due importanti manifestazioni, che hanno riscosso molto successo. Per l’evento dedicato alla categoria Under 15, che ha avuto il patrocinio del XIII Municipio di Roma Capitale, è già in programma la seconda edizione, cui vogliamo dare ancora più risalto. In cantiere ci sono altre importanti iniziative: una su tutte l’organizzazione di un campus estivo presso il centro sportivo Cellulosa, in programma tra giugno e luglio, dedicato ai ragazzi della categoria Under 13. Il lavoro sarà organizzato con sessione di nuoto al mattino, a seguire lezioni di inglese con insegnanti madrelingua, sport vari nel primo pomeriggio e alla sera tecnica e tattica di pallanuoto con i tecnici dell’Academy.

 

La Roma Nuoto è una società che non si ferma mai.

Il merito è di tutti, ognuno per i suoi compiti e ruoli, ma soprattutto della Presidenza, che ci stimola a fare sempre meglio e ci chiede di non adagiarci sui successi già raggiunti.

 

Quest’anno avete deciso di aprire le porte anche al nuoto.

Sì, l’obiettivo principale è quello di emergere in ogni disciplina acquatica. Il settore natatorio sta già ottenendo i primi risultati, ed anche a loro è richiesto un continuo miglioramento, con l’obiettivo comune di portare il più in alto possibile i colori della nostra città. Stiamo lavorando con l’obiettivo di allargarci anche nelle altre discipline: le basi sono state poste, ora proveremo a raccogliere i frutti.

 

La Roma Nuoto sta diventando un esempio da seguire.

Gli attestati di stima che ci giungono dalle altre società ci spronano a fare sempre meglio e ci danno la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta. Ci rendiamo conto che sempre più realtà stanno prendendo spunto da alcune delle nostre iniziative, e questo ci rende molto orgogliosi.

 

In occasione delle partite casalinghe della prima squadra, lavorate per vestire il Foro Italico di giallorosso, curando ogni aspetto.

Sì, cerchiamo di rendere l’impianto degno di un grande evento. Organizziamo iniziative e attività collaterali, e l’intrattenimento è sempre affidato alla voce esperta dello speaker ufficiale dell’AS Roma Calcio Matteo Vespasiani. Il tutto avviene solo ed esclusivamente grazie alle nostre forze. Crediamo che solo così si possa rendere più spettacolare e attraente un incontro di pallanuoto. Abbiamo creato pacchetti per gli abbonati, affiancati dalla biglietteria per l’ingresso singolo, perché riteniamo che la pallanuoto vada considerata al pari degli altri sport. In altre discipline come il basket, la pallavolo e il calcio, per assistere agli incontri di categorie pari alla nostra, si paga un biglietto d’ingresso, e riteniamo giusto che lo stesso valga per la pallanuoto. Siamo consapevoli di incontrare diffidenza nel nostro mondo, ma siamo altresì convinti che sia questa la strada giusta da percorrere, per ridare la giusta importanza e spettacolarità al nostro sport. Continueremo su questa strada.

 

State riservando una sempre maggiore attenzione al mondo del web e dei social.

Sì, abbiamo investito molto sull’immagine della Roma Nuoto, e ci siamo affidati ad aziende esperte come Sfero e Artsia e a professionisti del settore come il videomaker Marco Gallo, che confeziona i nostri seguitissimi video. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, i nostri numeri stanno crescendo esponenzialmente: dati alla mano siamo ormai tra le società più seguite dell’intero panorama pallanuotistico.

 

Nonostante la crisi, continuate a stringere importanti accordi di partnership.

In un momento economicamente non semplice come quello che stiamo vivendo, la Roma Nuoto riesce comunque a stipulare partnership con diverse aziende che sposano il progetto giallorosso. Cerchiamo di dare credibilità a quello che facciamo. Avere una dirigenza giovane, con progetti ambiziosi a medio e lungo termine, fa sicuramente la differenza, dando sicurezza a chi collabora con noi. Certo, siamo sempre alla ricerca di nuove proposte, ma non ci possiamo lamentare e dobbiamo ringraziare di cuore le aziende che hanno creduto ed investito su di noi.

Share