Under 20 Roma Nuoto

Medaglia di bronzo! La Roma Nuoto ha chiuso sul terzo gradino del podio le finali scudetto Under 20 disputate a Bogliasco, battendo il Civitavecchia nella sfida per il terzo e quarto posto. Un traguardo raggiunto per il secondo consecutivo, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto in queste stagioni nel settore giovanile, vero e proprio fiore all’occhiello della società, annoverato ormai a pieno titolo come uno dei più importanti a livello nazionale.

La cronaca delle sfide. In semifinale i giallorossi hanno ceduto per 8-5 ai padroni di casa e organizzatori della manifestazione del Bogliasco Bene, poi vincitori del titolo di campioni d’Italia. Partenza in salita per i ragazzi di Roberto Gatto, in svantaggio per 3-1 nel primo parziale. Nel resto della gara la Roma ha cercato di rientrare in partita, sfiorando più volte il pareggio, ma qualche errore di troppo e qualche decisione arbitrale più che dubbia non hanno permesso la rimonta. Nell’ultimo parziale i padroni di casa sono stati bravi a piazzare il break decisivo e conquistare la finale.

Nella finale per il bronzo, i giallorossi si sono imposti per 11-7 sul Civitavecchia volando subito al comando (6-2) grazie alle prime due frazioni di gioco. Nel resto della gara gli animi si sono accesi, ma l’esito è rimasto invariato, con i giallorossi protagonisti di una bella e meritata vittoria.

 

 

Le parole. “Il risultato è soddisfacente, abbiamo conquistato un bronzo confermando il risultato dello scorso anno” il commento del tecnico Gatto. “Non era semplice ripetersi due stagioni di fila e arrivare tra le prime tre squadre in un campionato che ci vede partecipare con un roster sotto età. Le prime due squadre hanno dimostrato di avere qualcosa in più. I ragazzi hanno giocato bene in entrambe le partite, ovviamente ci sono aspetti da migliorare e ci lavoreremo dal prossimo anno, ma torniamo a casa soddisfatti”.

“Salire su un podio nazionale è sempre una grande soddisfazione” ha continuato il tecnico. “Sono molto contento di alcune giocate, soprattutto da parte di alcuni ragazzi: il nostro lavoro sta dando i suoi frutti e ci ha portato a competere alla pari con società storiche che fanno del settore giovanile un loro grande punto di forza. Siamo sulla strada giusta, stiamo lavorando bene con tutto lo staff, i ragazzi crescono e sono sicuro che a breve riusciremo anche noi a portare a casa un titolo”.

 

Il giallorosso Michele De Robertis ha conquistato il titolo di miglior marcatore della manifestazione.

       Michele De Robertis

 

I tabellini:

 

BOGLIASCO – ROMA NUOTO 8-5 (3-2; 2-1; 1-1; 2-1)

Bogliasco Bene: Pellegrini, Tamburini 1, Dainese, Gavazzi 1, Azzarini, Tabbiani 1, Guidi 1, Ferrero, Ieno, Prian 1, Puccio 3, Greco, Caliogna. All. G. Guidaldi.

Roma Nuoto: De Michelis, Lijoi, De Santis, Moroni 2, Panerai 2 (1 rig), Navarra, De Robertis 1, Faraglia, Serio, Giacomozzi, Spione, Taraddei, Pinci. All. R. Gatto.

Arbitri: F. Collantoni di P.S. Stefano (Gr) e G. Fusco di Torino. Giudice arbitro: G. Sorgente di Firenze.

Note: uscito per limite di falli Prian (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: 2/6 Bogliasco; 0/9 Roma più un rigore trasformato.

 

*

 

ROMA NUOTO – CIVITAVECCHIA 11-7 (4-1; 2-1; 3-3, 2-2)

Roma Nuoto: De Michelis, Lijoi 1, De Santis, Moroni 1, Panerai, Navarra, De Robertis 5 (1 rig), Faraglia 2 (1 rig), Serio 1, Giacomozzi, Spione 1, Taraddei, Pinci. All. Gatto.

Enel Civitavecchia: Mancini, Muneroni, Midio 1, Caponero 2, Checchini 2, Calcaterra 1, Gravanago, Greco, Ballarini, Gori, De Fazi, Pagliarini L. 1, Rottoli. All. Pagliarini M.

Arbitri: L. Bianco e Carmignani.

Note: Roma 5/14 più 4 rigori di cui 2 falliti, Civitavecchia 3/17.  Superiorità numeriche: usciti per limite di falli: Panerai (R) e Faraglia (R) nel terzo tempo, Ballarini, Calcaterra, Muneroni e Checchini (C) nel quarto tempo. Espulsi nel primo tempo, per reciproche scorrettezze, Moroni (R) e Gravanago (C); espulsi nel secondo tempo Pagliarini (all. C) e Gatto (all. R); nel primo tempo Mancini (C) para un rigore a Panerai (R), nel quarto tempo Rottoli (C) para un rigore a Giacomozzi (R).

 

 

Share